CARTA DA PARATI:

Si realizza il montaggio della carta da parati con estrema cura sia per il trattamento del muro (preparazione fondo) che per arredi, si riesce così a dare agli ambienti una finitura estetica di qualità superiore.
 


La carta da parati è un tipo di carta usato per il rivestimento di pareti e può essere in vari materiali come lino, cellulosa, PVC, nylon e altri tipi di fibre.
Sin dai tempi più antichi l'uomo ha sentito la necessità di ornare le pareti, tant'è che in tutte le civiltà le classi più agiate (specie la nobiltà e la borghesia) decoravano le pareti della propria casa con tendaggi, affreschi, rivestimenti in legno, stucco o cuoio. Durante il Medioevo in Europa si diffuse la tradizione araba degli arazzi, cioè particolari tappeti da parete che ornavano tutte le più importanti corti europee. L'arazzo, pertanto, può essere considerato come il più vicino parente della carta da parati.
Verso il XII secolo, durante la rivoluzione commerciale, in Europa si iniziò a importare la carta dalla Cina. Proprio in Europa nacque poi l'usanza di dipingere la carta per poi applicarla alle pareti. Fino alla diffusione delle macchine industriali, la carta da parati veniva ornata a mano o con complicati rulli artigianali. Nel corso degli anni anche la carta da parati è oggetto di mode che seguono le correnti artistiche e culturali del periodo, proprio come l'abbigliamento. Dei tempi nostri possiamo ricordare gli anni settanta come il periodo di maggiore diffusione di questa tecnica di rivestimento delle pareti domestiche, sia in Italia che in altri paesi.
 
Fonte: wikipedia.it


 

 

privacy & cookies policy     created by scorpionet